Get Adobe Flash player
I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies.
Pane e Paradiso
http://www.guanellacomo.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/788875copertina_immigrati.jpglink
http://www.guanellacomo.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/176592calendario2016_BR_01.pnglink
http://www.guanellacomo.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/179586rassegna_stampa.jpglink
http://www.guanellacomo.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/921323Senza_titolo_1.jpglink
Migranti: “Né stranieri, né ospiti”. In 16 accolti nella Casa Madre dei guanelliani a Como Online la Divina Provvidenza n° 4 - 2015 Rassegna Stampa La morte di un uomo, la fine di un'epoca, l'inizio di una speranza...

12 novembre 2015: discorso del Santo Padre Francesco al pellegrinaggio della Famiglia Guanelliana

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

Vi ringrazio per le parole che mi avete rivolto. Non solo mi avete presentato la vostra Opera, ma in qualche modo avete anche voluto accogliermi nella vostra famiglia. Oggi per voi è una solennità importante: festeggiate la Madre della Divina Provvidenza, che è la vostra patrona, e soprattutto è per voi proprio la Madre di famiglia, come voleva san Luigi Guanella.

Avete appena celebrato il primo centenario della sua nascita al cielo. Vorrei provare a immaginare che cosa lui potrebbe dirvi per confermarvi nella fede, nella speranza e nella carità. Certamente lo farebbe con la sua semplicità schietta e genuina; e allora ho pensato a tre verbi concreti: fidarsi, guardare e affrettarsi.

Fidarsi. La vita di Don Guanella ha avuto al centro la certezza che Dio è Padre misericordioso e provvidente. Questo era per lui il cuore della fede: sapersi figlio sempre amato, di cui il Padre si prende cura, e quindi fratello di tutti, chiamato a infondere fiducia. Dio è padre e non riesce a non amarci. Nemmeno è capace di stare lontano dai suoi figli. Se siamo distanti da Lui, veniamo attesi; quando ci avviciniamo, siamo abbracciati; se cadiamo, ci rialza; se siamo pentiti, ci perdona. E desidera sempre venirci incontro. San Luigi ha tanto creduto in questo amore concreto e provvidente del Padre, da avere spesso il coraggio di superare i limiti della prudenza umana, pur di mettere in pratica il Vangelo. Per lui la Provvidenza non era una “poesia”, ma la realtà. Dio ha cura di noi e vuole che ci fidiamo di Lui.

Leggi tutto...

 

L'angolo dell'Avventura e dei grandi viaggiatori

presso
Opera don Guanella via T.Grossi, 18 - Como (ampio parcheggio)

 

 
 

Ultimo aggiornamento (Sabato 07 Novembre 2015 13:44)

 

"TRA 'L CIAAR E 'L SCUUR"


     Compagnia teatrale "Città di Como" - XIV rassegna di teatro dialettale
 
TEATRO SAN GUANELLA
via T.Grossi, 18 - 22100 COMO (ampio parcheggio)

 

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 15 Ottobre 2015 14:20)

 

Scola: "Il Mondo sarebbe diverso se nella vita ogni giorno portassimo lo stile di San Guanella"


L'Arcivescovo ha presieduto in Duomo la Santa Messa a conclusione delle celebrazioni per il centenario della morte del Santo, alla presenza della Famiglia che ne ha preso il nome e porta avanti le opere di carità da lui intraprese

 

 «Abbiamo bisogno di braccia amorose come quelle di San Guanella che ci facciano sentire “a casa”. Come sarebbe diverso il mondo se portassimo nella quotidianità lo stile di vita di questo grande Santo». In un Duomo gremito, con la concelebrazione solenne presieduta dal cardinale Scola nella sua veste di Metropolita della Regione Ecclesiastica Lombarda, si conclude il Centenario guanelliano, che con molte iniziative ha ricordato il ritorno alla Casa del Padre (24 ottobre 1915) del fondatore della grande Famiglia che da lui prende il nome.

Davanti all’altare maggiore, su diverse file, sono disposte le carrozzine dei malati, ma sono tantissimi anche i ragazzi delle scuole - come i bimbi della “Sant’Agnese” di Saronno che animano i canti -, le “Figlie di Santa Maria della Provvidenza” (la Congregazione fondata nel 1881), i laici dell’Associazione Cooperatori, quelli del Movimento Laicale Guanelliano e Giovanile Guanelliano (M2G), «espressione della grande familiarità che vive nelle vostre Case», osserva l’Arcivescovo. Oltre settanta i sacerdoti concelebranti, tra cui alcuni ausiliari di Milano, i vescovi di Como (diocesi in cui nacque, iniziò la sua opera e morì San Guanella) monsignor Coletti e di Cremona monsignor Lafranconi, e decine di sacerdoti della Congregazione dei Servi della Carità, avviata dal Santo nel 1894.

Leggi tutto...

 
Italian Arabic English French German Japanese Norwegian Portuguese Russian Spanish
NEWSLETTER

E' solo questione di pochi secondi.....

Seguici su...
Facebook   Twitter
Flickr   YouTube
 Google +   Newsletter
 la divina Provvidenza
ONLINE
n. 4 -  2015

la Divina Provvidenza n°4 - 2015

AIUTA L'OPERA DON GUANELLA - COMO A FARE DEL BENE

Il tuo contributo economico è prezioso!

Clicca qui per fare una DONAZIONE ONLINE

"Conviene sempre fare un po' di carità: un povero soccorre l'altro e Dio benedice"

Beato Luigi Guanella